inps-logojpgdownloadjpg

logos1pnglogo-ciujpg

Con l’approvazione della nuova legge di bilancio sembrava ormai imminente la pubblicazione del Nuovo Concorso 2019 ma a distanza di due mesi resta tutto bloccato.

Il nuovo progetto di riforma del reclutamento targato Bussetti presentato nella bozza di Legge di Bilancio ha gettato nuovamente il mondo della Scuola nel Caos.

Le tensioni in seno al governo hanno generato ulteriore incertezza tra gli aspiranti docenti. Nelle ultime settimane, ad esempio, gli atenei hanno registrato un calo del numero di iscrizioni per il conseguimento dei 24 CFU e sempre più persone chiedono l’Inserimento in II fascia.

Ancora una volta il riconoscimento dei diritti degli aspiranti docenti dovrà passare dalle Aule di Giustizia.

Nell’attesa che venga approvato un nuovo bando, di cui mancano ad oggi persino i lavori preparatori, l’unica strada per conseguire l’abilitazione resta quella giudiziaria. Il Consiglio di Stato, con la Sentenza N.3546/18 e le recenti Ordinanze N.3764/18 e 4176/18, ha finalmente riconosciuto l’illegittimità della normativa che impedisce ai laureati e diplomati di conseguire l’abilitazione all’Insegnamento.

Per informazioni invia un’email ad assetscuola.ag@gmail.com oppure contattaci ai numeri 3246142763 - 3283881542. I nostri responsabili restano a disposizione per fornire i chiarimenti richiesti.